Se questo sito ti è utile fai una donazione!

I Forum di Cubase.it, il sito italiano su Cubase, Audio, MIDI e Home Recording


Post New Topic  Post A Reply
Profilo Personale | Registrazione | Cerca nel Forum | Faq del Forum | Pagina Principale
  next oldest topic   next newest topic
» I Forum di Cubase.it, il sito italiano su Cubase, Audio, MIDI e Home Recording   » Il Resto   » La Stanza di Cubase.it   » Logic, pro tools, cubase e il loro suono? (Page 4)

 - UBBFriend: Spedisci questo topic ad un amico  
This topic is comprised of pages: 1  2  3  4  5  6  7  ...  14  15  16 
 
Autore Topic: Logic, pro tools, cubase e il loro suono?
Red-one
Member
Member # 4637

 - posted 30. Maggio 2011 13:44      Profile for Red-one   Email Red-one         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by LucaCubase:
quote:
Originally posted by chicco86:

Inoltre protools impone limiti perchè un hardware...non è 0 e 1 digitali che suonano "in scatola" ma è segnale puro che gira nelle sue interfaccie e quando girano 0 e 1 all'interno dei suoi bus questi sono ben proporzionati dal suo hardware fisico all'interno dei core che metti nel computer.

Non ho capito questo passaggio [Confused]
Nemmeno io, un segnale digitale è già una serie di 0 e 1.
Messaggi: 1284 | Data Registrazione: Nov 2004  |  IP: Logged
9V
Member
Member # 3951

 - posted 30. Maggio 2011 18:14      Profile for 9V   Email 9V         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
vabbè, pro-tools è uno standard acquisito per la produzione audio, insieme al mac. Ci sarà un motivo, dai. Non per niente le dispute sono sempre le stesse da anni.
Messaggi: 844 | Data Registrazione: Lug 2004  |  IP: Logged
venezia-mestre
Junior Member
Member # 14516

 - posted 30. Maggio 2011 18:37      Profile for venezia-mestre   Email venezia-mestre         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
secondo me chicco86 (la mia non è una critica, ti dico solo quello che ho colto dal tuo messaggio) ti stai confondendo, o almeno questo è quello che mi è sembrato di capire, con il fatto che il sistema è a "virgola mobile".
Questo non significa che dato cambi di volta in volta, se io dichiaro una variabile di tipo "virgola mobile a doppia precisione" significa che quella variabile avrà tot memoria (che non varierà) disponibile a memorizzare un numero naturale con un tot di numeri dopo la virgola, superati i quali non si potrà andare perché quella memoria non ne può contenere di più, e quindi ci sarà un'approssimazione.

Ad esempio la dichiarazione di una variabile "double" risulterà nell'allocazione in memoria di uno spazio di 64 bit, atta a contenere un valore di un numero con la virgola, il che tradotto significa che potrà memorizzare un numero con massimo 16 cifre dopo la virgola.
Se si va oltre quelle 16 cifre di precisione, il dato verrà ovviamente arrotondato, ma il valore risultante sarà sempre lo stesso.

Se ad esempio un pezzettino di segnale audio passa da -10 db a -8.12146573827645219 (17 cifre) il programma arrotonderà a -8.1214657382764522.
Se poi torni indietro e riproduci di nuovo lo stesso frangente di segnale audio, verrà nuovamente approssimato allo stesso medesimo valore. L'unica perdita è quella dell'arrotondamento, ma per lo stesso segnale sarà sempre la stessa, non è che ogni volta che metti play otterrai un valore leggermente diverso.

Lo stesso vale per pro tools, il fatto che non sia in virgola mobile non significa che il valore non sarà approssimato se va a superare il range di valori rappresentabili.
Il fatto che la virgola sia mobile non significa che l'approssimazione sarà "ballerina".

Questo secondo la mia intuizione, ma non sono un programmatore, se ho sbagliato possiate scusarmi [Razz]

Messaggi: 44 | Data Registrazione: Mar 2011  |  IP: Logged
lupino
Member
Member # 1368

 - posted 30. Maggio 2011 20:24      Profile for lupino   Email lupino         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by venezia-mestre:
Questo secondo la mia intuizione, ma non sono un programmatore, se ho sbagliato possiate scusarmi [Razz]

non sbagli



Messaggi: 4903 | Data Registrazione: Set 2002  |  IP: Logged
lupino
Member
Member # 1368

 - posted 30. Maggio 2011 20:25      Profile for lupino   Email lupino         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by 9V:
vabbè, pro-tools è uno standard acquisito per la produzione audio, insieme al mac. Ci sarà un motivo, dai.

certo che c'è il motivo.
lo hanno pure già spiegato.
è un motivo "storico".
tutto qui.



Messaggi: 4903 | Data Registrazione: Set 2002  |  IP: Logged
Prophet
Member
Member # 7136

 - posted 30. Maggio 2011 20:36      Profile for Prophet   Email Prophet         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
Una volta in tutti gli studi vi erano mega consolle che venivano usate anche per mixare. I computer avevano una potenza di calcolo pari a quella di una calcolatrice e i fonici non vedevano di buon occhio la possibilità di lavorare con il mouse al posto dei fader. Con l' arrivo di pro tools e delle sue schede dsp unite alle sue superfici di controllo si aveva la possibilità di usare un software e l'hardware allo stesso tempo mantenendo lo stesso feeling che si aveva con le megaconsolle con in più tutti i vantaggi dell'informatica e diminuendo gli enormi costi di manutenzione delle consolle stesse. Questo è,secondo me, il principale motivo per cui pro tools si è guadagnato la nomina di "standard".

Oggi la situazione è un Po cambiata tutti i software fanno più o meno le stesse cose cubase e logic hanno fatto enormi passi in avanti sul fronte dell'editing audio così come pro tools ha colmato il gap per quello che riguarda il midi.

Per quello che riguarda il suono un sistema HD ha un architettura diversa dal native e di conseguenza un suono diverso, non entro nel merito di quale sia meglio o peggio dico solo che trovo inutile stare a guardare le virgole mobili o fisse. La scelta di un sistema è per me dettata non dai bit ma da quello che è meglio per me in base alle tasche e al tipo di lavoro che faccio.

Questa ovviamente è la mia personalissima opinione [Big Grin]

Messaggi: 811 | Data Registrazione: Feb 2006  |  IP: Logged
9V
Member
Member # 3951

 - posted 30. Maggio 2011 23:06      Profile for 9V   Email 9V         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by lupino:
quote:
Originally posted by 9V:
vabbè, pro-tools è uno standard acquisito per la produzione audio, insieme al mac. Ci sarà un motivo, dai.

certo che c'è il motivo.
lo hanno pure già spiegato.
è un motivo "storico".
tutto qui.



beh, mi pare che ci sia anche un motivo economico, visto che pro-tools si aggira, se non sbaglio, sui 12000 euro...
[Roll Eyes]

Messaggi: 844 | Data Registrazione: Lug 2004  |  IP: Logged
lupino
Member
Member # 1368

 - posted 31. Maggio 2011 00:08      Profile for lupino   Email lupino         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
sono dell'opinione che il prezzo non sia per forza garanzia di superiorità

ci sono dei capi di abbigliamento che costano come un paio di scooter solo perché ci mettono sopra il marchio prada o d&g...
...e ribadisco il "solo"

eppure tanta gente è disposta a svenarsi ugualmente

dati alla mano (o meglio... all'orecchio) devo ancora trovare una vera dimostrazione (ben oltre le speculazioni riguardanti bit e frequenze di campionamento)

finora ho trovato solo prove contrarie alla supposta superiorità di prottols (vedi confronti fatti con inversione di fase)

tu spenderesti 5 volte il prezzo di una normale daw nativa per avere una differenza inudibile?

io no

Messaggi: 4903 | Data Registrazione: Set 2002  |  IP: Logged
9V
Member
Member # 3951

 - posted 31. Maggio 2011 03:26      Profile for 9V   Email 9V         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by lupino:
sono dell'opinione che il prezzo non sia per forza garanzia di superiorità

tu spenderesti 5 volte il prezzo di una normale daw nativa per avere una differenza inudibile?

io no

Vabbè, ma io mica ho uno studio professionale. Qui si parla di sistemi che costano 10-12-18-20 mila euro... qualche differenza qualitativa ci sarà per forza, altrimenti sarebbe la truffa del secolo!

Invece, per le daw native, penso non vi sia alcuna differenza qualitativa (ho già espresso il mio pensiero) e che le preferenze sono totalmente soggettive.

Poi, i soldi uno li spende come vuole. Io, ad esempio, non spenderei tutti quei soldi per i plug-ins "waves". Altro discorso se avessi uno studio, allora sarei quasi obbligato all'acquisto, immagino. Boh...

Messaggi: 844 | Data Registrazione: Lug 2004  |  IP: Logged
Red-one
Member
Member # 4637

 - posted 31. Maggio 2011 13:08      Profile for Red-one   Email Red-one         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by 9V:
quote:
Originally posted by lupino:
sono dell'opinione che il prezzo non sia per forza garanzia di superiorità

tu spenderesti 5 volte il prezzo di una normale daw nativa per avere una differenza inudibile?

io no

Vabbè, ma io mica ho uno studio professionale. Qui si parla di sistemi che costano 10-12-18-20 mila euro... qualche differenza qualitativa ci sarà per forza, altrimenti sarebbe la truffa del secolo!

Più che una truffa del secolo è semplicemente un prezzo monopolizzato imposto dal costruttore che chiede all'acquirente per avere uno strumento che ha discapito delle virgole mobili, dei range di frequenza o dalla qualità in toto, è unico nel suo genere e non replicabile. Un pò come Apple ed i suoi computer, se analizziamo il prodotto senza preconcetti o feticismi sono dei PC con un mela sopra, un sistema operativo che a discapito di Windows sembra avere meno problemi ma, se consideriamo che il mio MacBook Pro 17" pannello antiriflesso, con 8gb di ram, HD da 5400rpm 750gb l'ho pagato circa € 3000,00 è una rapina legalizzata. Stesso concetto con i sistemi Protools HD, secondo me.
Messaggi: 1284 | Data Registrazione: Nov 2004  |  IP: Logged
9V
Member
Member # 3951

 - posted 31. Maggio 2011 15:30      Profile for 9V   Email 9V         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
Sì, ok. Però mettiti nella situazione in cui devi avere sotto controllo i singoli strumenti di un'intera orchestra sinfonica di 50 elementi. Tutto deve risultare perfetto, ecc. ecc. E' ovvio che bisogna affidarsi ad un sistema come pro-tools, con tutte le sue sbandierate garanzie. A noi "comuni mortali" invece basta e avanza una daw nativa. La questione, dunque, va posta sull'utilità, non sulla qualità. Mettere in dubbio la qualità intrinseca di un sistema così esageratamente costoso mi sembra fuori luogo. Altro discorso, secondo me giusto, è invece quello sull'opportunità o meno di utilizzarlo per progetti che possono essere fatti, a parità di risultati, con qualsiasi daw, garageband per ipad compreso.
Messaggi: 844 | Data Registrazione: Lug 2004  |  IP: Logged
yasodanandana
Member
Member # 1424

 - posted 31. Maggio 2011 15:58      Profile for yasodanandana   Email yasodanandana         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
a me sembra che le orchestre vengano microfonate a "sezioni", quindi, in definitiva uno, anche nello studio supervip, si trova a registrare, di solito, non piu' di 7, 8, 10 tracce separatamente.. ovviamente accetto correzioni da chi ne sa veramente...

in ogni caso in questi tempi nei quali tutti i commercianti agiscono peggio dei rapinatori, io non mi meraviglio per niente se una cosa come protools e le sue interfacce mi risulta di prezzo completamente sproporzionato..

per come la penso io l'informatica, l'audio e l'informatica accoppiata con l'audio sono campi nei quali il furto, la fregatura, la presa per il c. del cliente sono all'ordine del giorno..

penso quindi che si debba prendersi la responsabilita' di giudicare con il nostro personale apparato uditivo, con attenzione e coraggio.. protools suona meglio degli altri (cosa che a me non sembra) se lo sento suonare meglio degli altri, non perche' tutti gli studi vip lo usano, perche' e' uno standard o roba del genere...

Messaggi: 29459 | Data Registrazione: Ott 2002  |  IP: Logged
9V
Member
Member # 3951

 - posted 31. Maggio 2011 16:46      Profile for 9V   Email 9V         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
boh, io non me ne intendo. So solo che pro-tools è un "sistema" che garantisce al fonico qualità, completezza e affidabilità. Questa cosa te la fanno pagare profumatamente, ma si tratta del resto di apparecchiature professionali. Poi, che uno possa mixare sei tracce con il mixerino della behringer sul netbook linux e ottenere gli stessi identici risultati credo non sia la questione di fondo. Cioè, un fotografo professionista può fare un lavoro artistico eccellente anche con la polaroid, così come ci sono tantissimi musicisti colti che utilizzano strumentazione low cost o addirittura giocattolini tipo casio per ottenere risultati strabilianti. Ma, appunto, è il tocco dell'artista che fa la differenza, non il mezzo utilizzato. Invece per un fonico, un ingegnere del suono, uno che lavora nella postproduzione ecc. ... credo siano fondamentali altri criteri (che, per l'appunto, pro-tools garantisce sempre). Però, ripeto, non me ne intendo tanto da poter pontificare sulla qualità intrinseca del "suono" di pro-tools, che per le mie orecchie è ininfluente (visto che sono più interessato alle sensazioni emotive della musica).

Poi, può darsi che ci siano dei superesperti con l'orecchio talmente raffinato da percepire differenze tra un lavoro fatto su questo o quel software, boh... Io non le sento.

Però c'è anche da dire che è tutto relativo alle necessità. Cioè, cosa me ne faccio io di uno stradivari da centomila euro, che non so manco tenere in mano un violino? Invece un violinista vero apprezzerà e desidererà quel particolare violino, sognando un giorno di poterlo acquistare. Cosa per altri tanto assurda per i profani, dato che è un pezzo di legno con quattro corde. E oltretutto lo stesso musicista potrà eseguire i pezzi con la stessa identica maestria su un violino scrauso comprato il giovedì alle "offerte della Lidl". Idem per le chitarre. Ci sono chitarristi che "osano" spendere migliaia di euro in chitarre che all'orecchio di un profano suonano tanto quanto quella da spiaggia da 50 euro. [Roll Eyes]

Messaggi: 844 | Data Registrazione: Lug 2004  |  IP: Logged
9V
Member
Member # 3951

 - posted 31. Maggio 2011 17:28      Profile for 9V   Email 9V         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by Red-one:
Un pò come Apple ed i suoi computer, se analizziamo il prodotto senza preconcetti o feticismi sono dei PC con un mela sopra, un sistema operativo che a discapito di Windows sembra avere meno problemi ma, se consideriamo che il mio MacBook Pro 17" pannello antiriflesso, con 8gb di ram, HD da 5400rpm 750gb l'ho pagato circa € 3000,00 è una rapina legalizzata. Stesso concetto con i sistemi Protools HD, secondo me.[/QB]

Boh, non sono d'accordo. Cioè, se il computer ti serve per "smanettare", allora sì che è esagerato come prezzo, e bastava un netbook da 300 euro. Invece se l'hai acquistato per suonare mi sembra un investimento, dato che potrai usarla per tanti anni. Ma, per l'appunto, si tratta sempre di cosa devi farci. Io per internet, la posta, youtube, i testi ecc. il mio macbook pro non lo uso quasi mai, per quelle cose uso il pc e l'ipad. L'ho pagato anch'io tanto, un prezzo forse esagerato rispetto a un qualsiasi portatile di (apparentemente) pari "prestazioni". Ma non lo scambierei mai con nessun windows, visto che mi serve per suonare e mi garantisce quello. La qualità "a scatola chiusa" la paghi. L'alternativa è quella di diventare superesperti smanettoni risparmiando centinaia di euro con pc costruiti ad hoc (ma sprecando giorni, mesi, anni.. fegati... in tentativi). Non so se ne valga la pena, è tutto tempo portato via alla creatività. Poi, se uno vuole la botte piena e la moglie ubriaca... [Roll Eyes]
Messaggi: 844 | Data Registrazione: Lug 2004  |  IP: Logged
yasodanandana
Member
Member # 1424

 - posted 31. Maggio 2011 18:00      Profile for yasodanandana   Email yasodanandana         Edit/Delete Post   Reply With Quote 
quote:
Originally posted by 9V:
così come ci sono tantissimi musicisti colti che utilizzano strumentazione low cost o addirittura giocattolini tipo casio per ottenere risultati strabilianti

non sto parlando di riuscire a fare cose apprezzabili anche in modalita' "lo-fi", sto parlando di qualita' sonora in se e per se..

...

io, per esempio, sbagliero', ma e' sulla base dell'ascolto, della mia piccola esperienza, che, spesso, mi permetto di smitizzare gli outboard da studio, i pre blasonati e anche, in questo caso, digidesign..

e' ovvio che molti la pensino differente da me, ma considero interlocutori interessanti solo coloro che si sono fatti un parere sulla base dell'ascolto attento, imparziale e smaliziato delle varie apparecchiature..

uno che sostiene che qualcosa deve essere buono per forza perche' ce l'hanno in tanti e perche' costa un botto non mi convince per niente...

Messaggi: 29459 | Data Registrazione: Ott 2002  |  IP: Logged


Fuso Orario: CET
This topic is comprised of pages: 1  2  3  4  5  6  7  ...  14  15  16 
 
Post New Topic  Post A Reply Chiudi Topic    Sposta Topic    Delete Topic next oldest topic   next newest topic
 - Versione stampabile di questo topic
Hop To:

Contattaci | www.cubase.it | Cubase.it e la Privacy

© 2000 - 2021. Il materiale di questo forum e del sito è di proprietà di chi scrive. Nel caso vogliate citare del contenuto, indicatene sempre la fonte.

Powered by Infopop
UBB.classicTM 6.3.1.2

Se questo sito ti è utile fai una donazione!