Arturia: 3 Compressors You’ll Actually use

Arturia TUBE-STAArturia arricchisce la propria offerta con una suite di compressori che ricalcano tre classici che hanno fatto la storia della musica: si tratta delle emulazioni dei famosi UREI 1176, DBX 165A e Gates STA – level. Come per la famiglia degli equalizzatori, dei filtri e la serie di sintetizzatori V Collection (giunta ora alla release 7), Arturia implementa una tecnologia proprietaria denominata TAE (True Analog Emulation), che permette grande precisione e ottimi risultati sonori.
A cura di cubaser (RIP) (*) cj

 

Ho già avuto modo infatti di apprezzare la pasta sonora della V series di Arturia, dei filtri e degli EQ; qui di seguito i link ai rispettivi test:

Ecco alcuni dettagli sulla tecnologia True Analog Emulation https://www.arturia.com/products/software-effects/comps-bundle/tae®

Tornando al tema principale di questo breve articolo, un compressore è un processore in grado di modificare la dinamica di un segnale. A seconda di come è stato progettato e delle sue caratteristiche fisiche, però, può anche modificare il timbro di un suono colorandolo in modo più o meno deciso.

Esistono sostanzialmente tipi diversi di compressori:

  • Il compressore FET (Field Effect Transistor), a stato solido
  • Il compressore TUBE (valvolare)
  • Il compressore VCA (Voltage Controlled Amplifier) che utilizza un circuito simile a quello che si ritrova nell’omonima sezione dei sintetizzatori e in molti mixer di elevata qualità.

Esisterebbe in realtà una quarta categoria di compressori, il compressore ottico (OPTO) la cui caratteristica è quella di possedere una lampadina che reagisce all’intensità del segnale in ingresso modificando la luminosità; questa variazione di intensità viene interpretata da un fotodiodo che varia di conseguenza il guadagno dell’amplificatore.

Ognuna di queste categorie ha comportamenti diversi per quel che concerne l’attacco e la risposta ai transienti.

Fet-76

FET-76 emula un compressore FET UREI 1173, presente praticamente in tutte le produzioni dal giorno della sua uscita ad oggi; la caratteristica principale dell’ UREI è l’attacco rapidissimo ed una certa saturazione introdotta nel suono.

Arturia FET-76

TUBE-STA

TUBE-STA emula un compressore Gates STA-level, compressore valvolare molto usato nel broadcast, la sua caratteristica è di aggiungere corposità e calore.

Arturia TUBE-STA

Arturia TUBE-STA

VCA-65

VCA-65 è la replica di un altro famosissimo processore, il DBX 165A. Questo compressore mostra un suono più trasparente dei precedenti, e ha una risposta tipica e particolarmente precisa ai transienti, tanto che la casa costruttrice lo ha denominato “Over Easy Compressor/Limiter”. Il modello emulato è il 165A, che differisce dal 165 standard per l’aggiunta di un limiter, qui denominato “Peak Stop”.

Arturia VCA-65

Ovviamente, Arturia non si è limitata a riproporre pari pari i processori. Ogni processore, mediante una pagina Advanced, è in grado di operare sia in maniera tradizionale che in modalità sidechain e MID-SIDE, ed è stata aggiunta anche una sezione EQ semiparametrica con filtri HI e LOW pass. Un particolare parametro “time warp” può essere utilizzato come “look-ahead” (in grado di “predire” il livello di ingresso), oppure ritardare fino a 10 ms il riconoscimento, con il risultato di lasciare inalterato il transiente. 

Arturia VCA-65 Stereo con i controlli Mid/Side

Di seguito alcuni esempi dei tre processori, tratti dal sito Arturia, scorrete in fondo alla pagina, ogni esempio possiede uno switch on/off per comparare il risultato tra il suono dry e processato

Distribuito in Italia da MidiWare

I tre compressori di Arturia sono compatibili con Windows  7 o superiore e macOS 10.10 o superiore e sono distribuiti nei formati VST 2.4 (64-bit), VST 3 (64-bit), AAX (64 bit & PT 11), Audio Unit (64-bit)

 

Buona compressione a tutti!

cubaser (RIP) (*) e cj

 

(*) ND cj: Questo è l’ultimo articolo scritto da Valerio fra Maggio e Giugno del 2019, prima che i fatti della vita prendessero il sopravvento. MI è sembrato corretto pubblicarlo anche se con molto ritardo. 

 

 

 

Cubaser era Valerio Nigrelli. Appassionato di home recording lavora nel campo ormai da circa 20 anni. Dal giugno del 2005 ha raggiunto col nickname cubaser (visto il suo sviscerato amore per questo software) la comunità dei forum di cubase.it.
È venuto a mancare nel Luglio del 2019.


cj è Claudio Januario, ideatore e realizzatore di questo sito fin dalla sua nascita nel 1999.